Smettere di fumare in una seduta con l’ipnosi

Liberati dal fumo con l’ipnosi!

Telefono: +39 3355902480

Elio Degrandi, uno dei più esperti ipnotizzatori a livello mondiale, ha messo a punto (in collaborazione con Maurizio Massini, psicoterapeuta e ipnoterapeuta) un metodo che consente, in una sola seduta della durata di due ore, di smettere di fumare. Sino ad oggi, solo il 2% dei soggetti che si sono sottoposti a questo trattamento hanno ripreso a fumare dopo un periodo di astinenza. La causa delle ricadute, in questi casi, è da attribuire a gravi traumi intervenuti dopo l’intervento, che hanno sottoposto i soggetti a forti stress emotivi e fisici.

Il metodo non è invasivo.

I passaggi per smettere di fumare!

Il nostro scopo è aiutarti a liberarti definitivamente dall’abitudine di fumare.

    1. Prendere atto che il fumo è un’abitudine

      • Fumare è un’azione che viene compiuta automaticamente, non è più una scelta consapevole come quando avete iniziato. Accendere la sigaretta è un’azione che viene innescata dall’azione precedente. Quando si associano volontariamente, per un lungo periodo di tempo, due comportamenti, ad esempio, nel nostro caso, bere il caffè e subito dopo accendere una sigaretta, il nostro subconscio capisce che è proprio quello che noi vogliamo: accendere una sigaretta appena abbiamo finito di bere il caffè. In termini diversi possiamo dire che si sono create connessioni a livello nervoso che favoriranno il ripetersi dell’associazione dei due comportamenti.  Associare due comportamenti rende le cose più semplici, più rapide, e meno faticose e l’inconscio, o il nostro sistema nervoso con la sua memoria procedurale, se ne fa carico. Collega le due cose, senza che debba intervenire una nostra scelta consapevole. Decidere di smettere di fumare significa riportare sotto il nostro pieno controllo il nostro comportamento, slegando le associazioni automatiche che si sono create negli anni.
    2. Cambiare le parole e i pensieri che utilizzate rispetto a voi e a questa abitudine

      • Ci sono due parole che le persone usano spesso, e queste due parole sono una ricetta per il fallimento: provare e sperare.Sto provando a smettere di fumareSpero di poter smettere di fumare

        Provare crea l’aspettativa mentale che non potete farcela. Immaginate che vi chieda di provare a prendere una moneta posata sul palmo della mia mano: allungate la tua mano e la prendete. Semplice. Ma se analizzate le parole usate nella richiesta, vi renderete conto che avete certamente avuto successo nel prendere la moneta dalla mano, ma che non avete seguito le istruzioni. Invece di provare a farlo, l’avete semplicemente fatto!

        La parola sperare è altrettanto negativa. Sperare consiste nel prendere tutte le responsabilità personali e consegnarle al mondo, perché le metta in pratica al posto nostro. Siate consapevoli che esiste una sola persona al mondo che può farvi smettere di fumare, e quella persona siete voi.

    3. Abbandonare le credenze auto-limitanti

      • Cosa succede se la vostra famiglia, gli amici e i colleghi stanno ancora fumando? Come è possibile rinunciare a quei piccoli momenti di rilassamento all’interno di una giornata frenetica e stressante? In questi casi, potrebbe sembrare più difficile cambiare le proprie abitudini, vivendo in ambienti che sollecitano molto e tengono in costante contatto con lo stimolo che vorremmo evitare. È fondamentale ricordare che il potere delle nostre azioni è sempre nelle nostre mani. Aspettarsi che l’ambiente esterno fornisca condizioni perfette ai nostri bisogni è irrealistico. Iniziamo subito col riconoscere a noi stessi la responsabilità e la capacità di cambiare il nostro modo di pensare e di agire.

    4. Coltivare la giusta motivazione

      • L’unico atteggiamento mentale che produrrà il risultato desiderato consiste nel rivolgersi alle sigarette e dire loro: Non vi voglio più nella mia vita. Ragioni di salute, di soldi o di odore sui vestiti sono fragili, perché esterne a voi. Anche le ragioni di salute vi sono state comunicate da un medico o dalle brutte immagini raffigurate sui pacchetti di sigarette. Una motivazione forte è la vostra decisione, la determinazione, l’auto-disciplina che vi imponete per il piacere di sentirvi padroni di voi stessi, e non prede del mondo pericoloso che vi circonda.

    5. Essere certi che l’ipnosi funziona

      • Nonostante quello che potete aver visto nei film, o in televisione, sappiate che l’ipnosi non è il controllo della mente. È uno stato di consenso al 100%. È un processo di rilassamento della mente e del corpo, una abilità naturale che rende la mente più ricettiva alle suggestioni positive, alla perspicacia e all’abbandono delle sensazioni negative. Premesso questo, ricordate che l’ipnosi ottiene ottimi risultati, è il nostro metodo, in particolare, ottiene successi superiori al 95%.

      • Digitate su Google le parole terapia sostitutiva della nicotina e parole come successo o efficacia. Potete informarvi sul cerotto alla nicotina, il chewing-gum o le caramelle alla nicotina. Troverete che molti studi hanno riscontrato percentuali di successo del 20-25% circa. Negli stessi studi, il gruppo di controllo che ha ricevuto un placebo (cerotto o chewing-gum senza nicotina) ha riscontrato un successo intorno al 15-20%. La somministrazione della nicotina attraverso i cerotti, utilizzata per ridurre l’abitudine al gesto di accendersi la sigaretta per erogare dosi controllate della sostanza, produce solo una piccola percentuale di successi al di sopra del placebo. Quattro persone su cinque continuano a fumare. Cosa significa questo? Se fosse solo una questione di nicotina, le tecniche sostitutive funzionerebbero, riducendo progressivamente sia la dipendenza chimica che l’abitudine ai gesti rituali dell’accensione. Il fumo, però, è prevalentemente una abitudine più che una dipendenza chimica.

Quando il metodo non può avere successo

Alcune persone vorrebbero smettere di fumare le sigarette, mantenendo la possibilità di fumare altre sostanze. Ebbene, il metodo non può discriminare tra tipi di sostanze inalate  perché agisce sui gesti, sulle abitudini e non sulla chimica.


Quando sarai pronto ad agire, ci troverai qui ad aiutarti.

Alexander Elio Degrandi

Maurizio Massini


Cosa è l’ipnosi? Clicca qui


INFO: +393288869590

COSTO: 

  • 500 € seduta individuale
  • 400 € gruppo di 3 / 4 persone

DOVE: Milano e Torino

I commenti sono chiusi