Ansia da prestazione: l’obbligo di dimostrare

di Maurizio Massini

L’ansia da prestazione è usualmente associata alla vita sessuale, ma riguarda in realtà quel disagio che accompagna l’obbligo di dimostrare, la necessità di raggiungere un risultato, le fantasie negative in caso di fallimento. La vita sessuale è quindi uno dei contesti in cui una persona può sentirsi sotto esame e obbligata a dimostrare competenze pratiche ed emotive a qualcuno, talvolta a se stessi. Il lavoro, lo studio, lo sport, l’aspetto fisico e ogni altro ambito della vita possono far sentire l’individuo sotto pressione, sotto esame di un giudice, vero o immaginario, che rende la vita faticosa e insoddisfacente.

Ansia da prestazione: l’obbligo di dimostrare

I commenti sono chiusi